La cappella di SantíAntonio da Padova:
antico ospizio e luogo sacro

Agli albori del secolo XVIII, per l’interesse particolare dei sacerdoti don Francesco Castella e don Giovanni Paolo Marone, l’antico ospizio di Sant’Antonio diventava cappella votata al culto del Santo di Padova. Ancora una volta, oltre ai religiosi summenzionati, furono i cittadini ad impegnarsi e a donare spontaneamente gran parte dei propri beni al fine di ampliare e ‘ammodernare’ l’antica chiesetta rinascimentale.

La cappella vista dagli orti

Traduzione della lapide esposta al pubblico

Lapide del 1717

Il Reverendo don Giovanni Paolo Marone e il Reverendo don Francesco Castella, per la loro particolare devozione, si occuparono di far ricostruire questa chiesa, con i beni e il contributo dei cittadini, nellíanno del Signore 1717.